1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Telefonica porta debito sotto i 50 mld, utili e ricavi trimestrali battono attese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Ricavi e profitti oltre le attese per Telefonica. Il colosso tlc iberico, che martedì ha annunciato l’acquisto da Kpn delle tedesca e-Plus per 5 mld di euro in contanti, ha riportato nel secondo trimestre ricavi per 14,4 mld di euro, in calo del 6,8% rispetto all’analogo periodo 2012 ma oltre le attese di mercato. Il consensus Bloomberg vedeva infatti un calo a 14,1 mld. La compagnia telefonica madrilena ha visto l’utile netto attestarsi a 1,15 mld, anche in questo caso sopra le attese che erano ferme a 1,1 mld. L’utile operativo è sceso del 9,3% a 4,85 mld.
Considerando i primi sei mesi dell’anno l’utile netto è sceso dello 0,9% a 2,06 mld, mentre i ricavi risultano di 28,56 miliardi (-7,8%). Il gruppo di Madrid rimarca come i  risultati dei primi sei mesi dell’anno sono in linea con le stime interne consentendo all’azienda di riaffermare i target operativi e finanziari annuali.

Debito sotto la soglia dei 50 mld di euro
Buone indicazioni dal debito che è sceso sotto la soglia critica dei 50 mld di euro attestandosi a 49,8 mld di euro a fine giugno. Telefonica mira a tagliarlo sotto i 47 mld entro la fine dell’anno.  Per tagliare il debito Telefonica ha venduto quasi un quarto di Telefonica Deutschland attraverso la maggiore Ipo europea del 2012, oltre a cedere una quota del 40% dei suoi assets dell’America centrale e della sua divisione irlandese e la cessione di azioni proprie.
César Alierta, presidente esecutivo della tlc spagnola, ha sottolineato che l’ultimo trimestre ha visto “progressi significativi” nell’ambito del processo di trasformazione del gruppo, “un programma che pone l’azienda in una posizione di forza, sia in termini di business e la performance finanziaria”.

Slim non convinto da valutazione e-Plus
In riferimento al’annuncio di questa settimana dell’acquisizione del controllo della divisione di telefonia mobile tedesca e-Plus da KPN, Alierta sottolinea come Telefónica compie un passo importante verso la “formazione di un operatore leader nel più grande mercato d’Europa”. Con questa acquisizione Telefonica attraverso la controllata Telefonica Deutschland diventa il primo operatore nella telefonia mobile in Germania per numero di clienti.
Sull’operazione e-Plus, la valutazione complessiva di 8,1 mld di euro data alla società non convincerebbe  appieno il magnate della telefonia Carlos Slim, che è azionista di riferimento dell’olandese Kpn con la sua America Movil che detiene una quota di quasi il 30%. Secondo quanto riportato oggi dal Financial Times il miliardario messicano non sarebbe contrario al bid con Telefonica, ma ritiene il prezzo troppo basso. Due amministratori di Kpn scelti da America Movil avrebbero votato contro l’operazione con Telefonica. Sull’operazione E-Plus pende soprattutto la possibilità di una possibile opposizione da parte dell’autorità antitrust europea.