Telecom: Ubm, la mossa di 3 e' una minaccia immediata a Tim

Inviato da Redazione il Lun, 28/11/2005 - 13:37
Quotazione: TELECOM ITALIA
I cinesi di Hutchison Wampoa sono i nuovi proprietari di Canale 7, l'azienda del gruppo Profit di Raimondo Lagostena, titolare di una licenza televisa nazionale in tecnica digitale. Una notizia che non poteva sfuggire agli analisti di Ubm, che spiegano in una nota uscita oggi e raccolta da Finanza come l'acquisto da parte di 3 Italia di una frequenza televisiva rappresenti un evento di grande rilievo nel settore Tlc/ media perché per la prima volta un operatore non media e straniero diventa proprietario di una frequenza televisiva. "L'effetto di questa operazione è di rendere estremamente concreta e immediata una forte minaccia a Tim e al suo ruolo di operatore totalmente integrato nello sviluppo del digitale terrestre mobile", sottolineano gli esperti che hanno confermato la raccomandazione hold su Telecom. Con un particolare da non sottovalutare: con l'acquisto della frequenza televisiva 3 si è assicurata una licenza per le trasmissioni in digitale terrestre. Cosa significa questo? "3 ha la possibilità di creare una rete per le trasmissioni in DVB-H, con la quale può trasmettere fino a 30 canali digitali e può aumentare notevolmente il proprio potere negoziale nei confronti dei produttori dicontenuti e dei titolari di diritti", rispondono nella nota. "Questa mossa di 3 porterà ad una forte accelerazione negli investimenti per le reti DVB-H e nel lancio dei servizi di televisione digitale su telefonino, per i quali ci aspettiamo il lancio commerciale al più tardi a fine 2006".
COMMENTA LA NOTIZIA