Telecom su in Borsa: per analisti dichiarazioni Berlusconi segnale di apertura deal Telefonica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“La dichiarazione di Berlusconi sul fatto che viviamo in una economia di libero mercato può essere considerata un segnale sulla possibile apertura di Palazzo Chigi sul deal Telecom Italia-Telefonica, anche se sullo sfondo restano gli interrogativi legati alla rete e pertanto ai paletti collegati a una possibile integrazione tra i due gruppi”, spiega un esperto di una primaria sim milanese interpellato da Finanza.com. “Prima di oggi – ricorda l’analista – dagli altri esponenti del governo erano arrivati più che altro dei moniti sull’importanza del controllo italiano della rete fissa”. Dal punto di vista della valutazione a suo avviso il titolo ha spazio per apprezzarsi ancora in Borsa in scia soprattutto alla speculazione. Telecom Italia in questo momento segna un rialzo dello 0,35% a 1,106 euro. il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a proposito del dossier che coinvolge Telecom Italia e Telefonica stamattina ha detto che “viviamo in una economia di libero mercato”, ma ha anche aggiunto che sul tavolo non è arrivata nessuna proposta o progetto di una possibile operazione tra le due società tlc.