1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Telecom: Merrill Lynch conferma buy ma taglia tp a 2,35 euro

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un piano industriale piatto e poco rigoglioso. E’ questa la motivazione che spinge gli analisti di Merrill Lynch a tagliare il target price su Telecom Italia. “Venerdì i vertici del gruppo italiano hanno proposto un piano per il 2007 conservativo, dovuto soprattutto all’impatto inaspettato del decreto Bersani”, osservano gli esperti della casa d’affari americana. Infatti, a partire da marzo è stato abolito il costo di ricarica per i telefoni cellulari. Di conseguenza, il broker ha rivisto al ribasso le stime per i prossimi due anni. Nelle aspettative di Merrill Lynch, l’Ebitda è sceso del 4,4% per il 2007 e del 3,8% per il 2008, seguito dall’utile per azione 2007 ridotto del 16,7%. “Abbiamo tagliato anche la previsione riguardante il dividendo, portandolo a 10,5 centesimi di euro, pagabile nel 2008”, spiegano gli analisti nel report diffuso oggi. Ma non solo. Secondo la banca americana altri elementi negativi potrebbero arrivare dalla possibile vendita di Fastweb a un competitor più forte, mentre dall’altro lato l’investimento di minoranza di Telefonica non dovrebbe arrivare nel breve periodo. Alla luce di queste considerazioni, gli analisti di Merrill Lynch hanno tagliato il target price a 2,35 euro e mantenuto inalterato il rating a buy.