1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia: Vivendi muove in vista dell’assemblea di metà dicembre, chiesti 4 posti in cda

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Vivendi detta le proprie condizioni in vista dell’assemblea dei soci di Telecom Italia in programma tra un mese. I francesi hanno chiesto l’ampliamento del cda prenotando 4 poltrone per i propri rappresentanti. Telecom Italia ha così ricevuto da parte di Vivendi una richiesta di integrazione dell’ordine del giorno dell’Assemblea degli azionisti ordinari, convocata per il giorno 15 dicembre, che deciderà in merito alla conversione della azioni risparmio in ordinarie.
In tal modo Vivendi otterrà la nomina di propri membri prima di vedere diluita la propria quota di controllo della società tlc italiana ottenendo il risultato di avere una forte influenza nelle scelte strategiche di Telecom Italia. I nuovi membri del cda di Telecom Italia, se effettivamente nominati dalla prossima assemblea, rimarranno in carica per circa un anno e mezzo, ossia fino all’approvazione del bilancio 2016. 

Numero membri cda salirà da 13 a 17 
Vivendi ha proposto di rideterminare il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione della società, incrementandolo da 13 a 17; nominare Arnaud Roy de Puyfontaine (ceo di Vivendi), Stephane Roussel (chied operating officer), Hervé Philippe (chief financial officer) e Felicité Herzog quali nuovi Amministratori della società, che resteranno in carica sino alla scadenza del mandato dell’attuale Consiglio di Amministrazione, e dunque fino all’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016; terzo punto, incrementare, per il periodo che residua fino alla scadenza del mandato, il compenso complessivo annuo del Consiglio di Amministrazione deliberato dall’Assemblea del 16 aprile 2014 in misura proporzionale al numero di Amministratori nominati.