Telecom Italia ringrazia ancora il Brasile, debito scenderà a 32 miliardi a fine anno

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 04/11/2010 - 16:13
Quotazione: TELECOM ITALIA

Nessuna sorpresa dai conti Telecom Italia, che continua a mostrare la debolezza sul mercato domestico controbilanciata dalla forza in Brasile. "L'impegno di Telecom nel percorso di trasformazione del business ha permesso di migliorare il trend di fatturato soprattutto grazie al Brasile", sono le prime parole dell'Ad Franco Bernabè. In sostanza, la stabilizzazione del fatturato, che nei primi nove mesi del 2010 è rimasto sostanzialmente invariato a 19,89 miliardi di euro rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è stata trascinata dalla buona performance della divisione carioca. Il giro d'affari sul mercato domestico è infatti calato a 15,03 miliardi dai precedenti 16,23 miliardi, mentre quello in Brasile è migliorato a 4,49 miliardi da 3,42 miliardi.

Entrando nel dettaglio dei dati di bilancio, l'utile netto del colosso tlc ha mostrato un progresso del 57,2% a 1,81 miliardi di euro, l'Ebitda è sceso dello 0,6% a 8,47 miliardi, mentre l'Ebit è cresciuto dello 0,3% a 4,30 miliardi. Per quanto riguarda il solo terzo trimestre, i profitti sono aumentati a 662 milioni di euro dai 204 milioni di un anno fa; i ricavi sono invece rimasti stabili a 6,67 miliardi di euro. L'indebitamento finanziario del gruppo è diminuito a 32,98 miliardi dai 33,94 miliardi dello scorso dicembre. Prosegue quindi la strada verso il target del debito di fine anno, confermato a quota 32 miliardi. A Piazza Affari il titolo Telecom Italia ha subito accelerato al ribasso dopo la pubblicazione dei conti, sprofondando di 4 punti percentuali a 1,058 euro.

Gli ultimi mesi di Telecom Italia sono stati segnati dalla vittoria nella partita argentina, che ha significato la fine di una battaglia durata oltre due anni e potrebbe spalancare le porte a nuove mire espansionistiche nel continente latinoamericano. "Il controllo su Telecom Argentina conferma l'importanza strategica dell'America Latina e rafforza il profilo internazionale del gruppo", ha commentato Bernabè. Telecom Argentina nel terzo trimestre ha messo a segno un utile di 444 milioni di pesos (circa 80 milioni di euro), in rialzo rispetto ai 303 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, superando di poco le attese degli analisti.

Le noti dolenti di Telecom restano sostanzialmente il debito monstre e la permanente debolezza sul mercato mobile in Italia. Telecom Italia, nonostante le cessioni in Francia e Germania abbiano portato nelle casse 1,65 miliardi di euro, resta la società di telecomunicazioni più indebitata d'Europa, mentre sul fronte italiano bisogna sottolineare lo storico sorpasso di Vodafone nel segmento mobile e la perdita di clienti (4 milioni nel 2009).

COMMENTA LA NOTIZIA