1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia: Prodi, “A fine scorporo rete no stato proprietario ma arbitro”

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

NECESSARIA RIFORMA AUTORITA’ COMUNICAZIONI-Non solo la questione dello scorporo di Tim, ma anche quella, più complessa, dello scorporo della rete del cosiddetto “ultimo miglio”, nel discorso di Prodi alla Camera dei Deputati. “Per quanto riguarda l’implementazione dell’eventuale piano di scorporo della rete, sarà l’Autorità per le Garanzie delle
comunicazioni a definire con il gruppo Telecom i contorni
dell’operazione, a stabilire le regole del nuovo contesto
competitivo e i criteri di governance della nuova società”. Prodi ha poi sottolineato che “al termine di questo processo non avremo uno Stato proprietario della rete, ma
piuttosto uno Stato che ne garantisce l’accesso a condizioni
eque e non discriminatorie” grazie a regole chiare e trasparenti. Per aiutare questo processo “il Governo
intende restituire alle Autorità la centralità prevista
nel disegno originario assegnando loro funzioni, poteri e
strumenti adatti per svolgere efficacemente la missione loro
affidata”.