Telecom Italia: pessimista Ubs sullo spin-off della rete, confermato giudizio sell

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 24/05/2013 - 09:57
Quotazione: TELECOM ITALIA
Gli analisti di Ubs confermano il proprio giudizio su Telecom Italia sell con target price fissato a 0,45 euro per le azioni ordinarie e a 0,36 euro per le azioni di risparmio, all'indomani del rinvio da parte del Cda della decisione definitiva sullo scorporo della rete al 30 maggio. Per gli esperti elvetici, il progetto manca di qualsiasi logica industriale o finanziaria significativa e inoltre è improbabile che il completamento dello spin-off e l'eventuale cessione di una quota di minoranza possa materializzarsi prima di 12 mesi. In più, la valutazione potrebbe rivelarsi significativamente più bassa rispetto a quanto indicato attualmente dalla stampa (enterprice valute di 15 miliardi di euro), fra incertezze regolatorie sul prezzo di accesso all'ingrosso e il declino dei volumi. Infine, a detta del broker, difficilmente l'accordo offrirà a Telecom qualsiasi opportunità di deleveraging prima di un anno, quindi può non essere sufficiente a respingere un possibile aumento di capitale. Ubs rimane scettica anche sulla fattibilità di concludere la possibile integrazione con 3 Italia e sul suo eventuale potenziale di creazione di valore per gli azionisti di minoranza di Telecom.
COMMENTA LA NOTIZIA