Telecom Italia: perdita netta consolidata pari a 2,01 mld, +10% i ricavi

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 05/08/2011 - 08:50
Telecom Italia ha chiuso il primo semestre con una perdita netta di 2,01 miliardi di euro, quale conseguenza della svalutazione dell'avviamento per 3,18 miliardi. Senza tale intervento l'utile ammonterebbe a 1,17 miliardi di euro, in linea con il primo semestre. In aumento del 10% i ricavi a 14,5 miliardi di euro rispetto ai 13,22 miliardi realizzati un anno fa. In termini di variazione organica i ricavi consolidati registrano un incremento dell'1,0% (+137 milioni di euro). L'Ebitda è pari a 5,97 miliardi di euro e aumenta, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, di 244 milioni di euro (+4,3%), con un'incidenza sui ricavi del 41,1% (43,4% nel primo semestre 2010). In termini organici, l'Ebitda si riduce del 2,0. L'Ebit è negativo per 51 milioni di euro, con una riduzione di 2,93 miliardi di euro rispetto al primo semestre 2010. L'Ebit organico, calcolato escludendo in particolare la citata svalutazione dell'avviamento, è pari a 3,17 miliardi di euro, con una variazione positiva per 122 milioni di euro (+4,0%). L'indebitamento finanziario netto rettificato al 30 giugno 2011 è pari a 31,12 miliardi di euro, con una riduzione di 349 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2010 (31,47 miliardi di euro).
COMMENTA LA NOTIZIA