Telecom Italia, oneri e disinvestimenti imposti dalle Authority potrebbero allontanare Telefonica

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Telecom Italia diventa ogni giorno che passa una partecipazione sempre più scomoda per Telefonica. Una svalutazione potenziale di 700-800 milioni della partecipazione in Telco che supera i 600 milioni di sinergie industriali previste dal gruppo Iberico con la tlc italiana. In Brasile e Argentina vi è poi un’evidente sovrapposizione tra i due gruppi con le autorità locali che stanno rendendo molto complicata la convivenza. La Consob brasiliana ha ravvisato un cambio di proprietà in Telecom con il subentro di Telco a Olimpia e ora la prima sarà chiamata a un’Opa su Tim Brasil. Problemi simili in Argentina con la richiesta dell’Antitrust di chiarire la posizione di Telefonica prima del via libera al controllo totalitario di Telecom Argentina. Secondo i patti sottoscritti in Telco, se “qualsiasi autorità competente dovesse imporre a Telefonica o a Telecom oneri o disinvestimenti conseguenti la partecipazione dei spagnoli in Telco”, allora Telefonica o gli altri soci di Telco avrebbero il diritto di chiedere il demerger.