Telecom Italia: Oi alla ricerca di partner per Tim Brasil

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 11/09/2014 - 11:17
Quotazione: TELECOM ITALIA

Non si spengono i riflettori su Telecom Italia con l'arrivo della conferma dell'interesse di Oi per Tim Brasil. In una nota la compagnia telefonica Oi ha fatto sapere di aver chiesto a Btg Pactual di cercare eventuali partner con i quali presentare un'offerta per Tim Brasil, la controllata brasiliana di Telecom Italia. "Il ruolo di Btg Pactual è di prendere contatti con soggetti che potrebbero partecipare a questa operazione", allo stesso tempo, Oi "non e' ancora impegnata, in questo momento, in alcun negoziato formale con altri soggetti".

Vivo, l'operatore controllato da Telefonica, è l'altro candidato a partecipare a una cordata per l'acquisto di Tim Brasil. Ma in una nota di ieri alla Consob carioca ha negato di essere a conoscenza di piani per la presentazione di un'offerta per Tim Brasil, che secondo le indiscrezioni della stampa brasiliana potrebbe essere avanzata entro il 30 settembre. E proprio sulle possibili operazioni di m&a in Brasile, l'Anatel avrebbe espresso la propria contrarietà ad un eventuale breakup di Tim Brasil e alla partecipazione di Telecom all'asta delle frequenze 4G.

Nel frattempo l'ex monopolista italiano delle telecomunicazioni ha annunciato una manovra tariffaria che prevede: l'incremento del canone mensile di 1 euro a 18.54 euro, l'eliminazione dello scatto alla risposta (oggi di 5,04 centesimi), l'incremento del costo al minuto delle conversazioni da 5,04 a 10 centesimi. Tale manovra dovrebbe essere applicata solo su clienti che non abbiano già sottoscritto offerte 'a pacchetto' che dovrebbero essere circa 6 milioni. "Stimiamo un incremento di sales ed Ebitda di circa 70 milioni per il solo incremento del canone che dovrebbe ragionevolmente essere ulteriormente incrementato dalla manovra sul costo al minuto delle conversazioni", così Equita nel report odierno che conferma il giudizio buy e il target price a 1,02 euro.

In rosso Telecom Italia a Piazza Affari. Il titolo al momento sul Ftse Mib arretra dello 0,81% a 0,9115 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA