1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia: oggi Cda su 3 Italia e scorporo rete, Mtv Italia a Viacom per 10 milioni di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Parte bene Telecom Italia sulla Borsa di Milano nel giorno della riunione del consiglio di amministrazione. Due gli argomenti di discussione che saranno sul tavolo del board: la possibile integrazione con 3 Italia, sulla quale però pesa un ipotetico stallo delle trattive e lo scorporo della rete con l’atteso ingresso di Cassa Depositi e Prestiti nel capitale della società che nascerà dall’operazione. Questa mattina è giunta poi notizia dell’accordo tra Telecom Italia Media e Viacom sulla cessione del 51% di Mtv Italia per 10 milioni di euro. Il titolo Telecom Italia a Piazza Affari avanza dello 0,96% a 0,525 euro mentre l’azione della controllata Ti Media è al momento sospesa in asta volatilità con un progresso teorico del 10,16% a 0,083 euro.

Trattative in stallo con 3 Italia
Nei giorni scorsi si sono moltiplicate le indiscrezioni su un ormai dato per certo naufragio – almeno per il momento – della fusione tra il colosso italiano tlc e la controllata della cinese Hutchison Whampoa. Anche perché alcune voci riportate recentemente hanno dato il gruppo del magnate Li Ka-Shing vicino al raggiungimento di un accordo con Wind, società posseduta da VimpelCom.

Scorporo rete, attesa una risposta dall’Agcom
Dal fronte scorporo rete, ieri il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabè, durante l’audizione al Senato è stato chiaro: “tutto è in mano all’Agcom“. Telecom, ha spiegato  il numero uno del gruppo tlc, sull’argomento ha già preso una decisione definitiva ma il nuovo assetto di mercato deve avere un quadro regolatorio coerente. Nel caso in cui l’iter si interrompesse o andasse in una direzione diversa “allora faremo le nostre riflessioni”, ha avvertito Bernabè, spiegando che lo spin-off è stato deciso sulla base di un quadro regolatorio europeo incoraggiante. “Se il quadro italiano sarà diverso da quello che ci aspettiamo il progetto non decolla, rimarremo dove siamo“. Sono recenti inoltre le indiscrezioni apparse sul Financial Times secondo cui il fondo governativo del Qatar avrebbe allacciato alcuni contatti con Telecom Italia in merito all’acquisto di una partecipazione della società che nascerà dallo scorporo della rete fissa del gruppo italiano.

Mtv Italia va a Viacom
Nel frattempo la controllata Telecom Italia Media ha raggiunto questa mattina un accordo con Viacom International Media Networks, società del Gruppo Viacom, in merito alla cessione del 51% di Mtv Italia per 10 milioni di euro. Il conglomerato statunitense, che già detiene una quota del 49% del capitale di Mtv Italia, assumerà il controllo editoriale e operativo di tutte le attività dell’emittente televisiva (inclusi il canale di intrattenimento per giovani-adulti Mtv, i canali dedicati alla musica Mtv Music, Mtv Classic, Mt Hits, il sito www.mtv.it e Mtv Pubblicità), mentre Telecom Italia Media focalizzerà il proprio business sulle attività di broadcasting.

Mtv ItaliaNell’ambito dell’accordo, Telecom Italia Media si è impegnata a rinunciare, al perfezionamento dell’operazione, ai crediti finanziari vantati al 30 giugno nei confronti di Mtv Italia, pari a circa 9,7 milioni di euro. Le parti hanno infine concordato il rinnovo, per una durata pluriennale, del rapporto di fornitura di capacità trasmissiva e servizi da Timb a Mtv Italia. Il perfezionamento dell’operazione, subordinato alle autorizzazioni previste dalla normativa applicabile, è atteso entro il mese di settembre 2013. L’operazione avrà un impatto sui risultati del gruppo Telecom Italia Media per il 2013, sia in termini di miglioramento della redditività che di riduzione dell’indebitamento netto rispetto a quanto precedentemente comunicato al mercato.