1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia, Morgan Stanley alza il target sulle ord e sulle rnc

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel report odierno sul settore wireline dei servizi di telecomunicazione in Europa, gli analisti di Morgan Stanley esprimono un giudizio positivo sull’industria. “Nonostante la sovraperformance del settore effettuata a partire dall’inizio del mese di giugno, riteniamo che ci possano essere buone ragioni per continuare a guardare all’industria come ‘attraente’. Infatti, tale industria offre ancora un multiplo Ev/Ebitda pari a 5,3 nonché un P/E del 12,4”, affermano gli analisti della casa d’affari. Conseguentemente, sono stati ritoccati molti prezzi target calcolati per le azioni telefoniche del Vecchio Continente. Stando ai nuovi prezzi, l’upside potenziale per l’industria dovrebbe essere pari a circa il 13,5% entro la fine del 2005. Morgan Stanley continua a privilegiare i titoli France Telecom, Deutsche Telekom e Telecom Italia, i cui prezzi target sono stati alzati rispettivamente a 28 da 26,2 euro, a 18,45 da 18,30 euro e a 3,40 da 3,20 euro per le azioni ordinarie e a 2,20 da 2,10 per le risparmio. Gli esperti della banca d’affari americana si aspettano che Telecom Italia annunci altri risultati molto incoraggianti, favoriti dalla crescita del DSL e dai servizi innovativi recentemente messi a punto. Per il terzo trimestre del 2004 della società italiana Morgan Stanley prevede un Ebitda a 3,727 miliardi di euro.