1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia: ipotesi niente dividendo affonda il titolo, mercato chiede chiarezza

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Telecom Italia affonda a Piazza Affari con gli investitori che chiedono chiarezza sul futuro della società dopo la girandola di indiscrezioni uscite negli ultimi giorni. Voci che seguono la salita di Telefonica nella holding Telco, che ha scatenato un acceso dibattito politico, e le dimissioni di Franco Bernabè. Oggi dovrebbe riunirsi il Comitato nomine del gruppo dell’ex monopolista delle telecomunicazioni visto che la scelta del nuovo presidente è ancora in stallo, mentre il 7 novembre è in calendario la presentazione del piano industriale.

A deprimere oggi Telecom Italia a Piazza Affari, che nell’ultimo mese ha segnato un rimbalzo di circa 20 punti percentuali, sono le indiscrezioni di una possibile rinuncia della società a distribuire il dividendo. A febbraio il gruppo aveva deciso per il 2013 di ridurre il monte dividendi a circa 450 milioni di euro dai precedenti 900 milioni. Una sforbiciata secca del 50% dopo che già nel 2012 il dividendo era stato ridotto del 23%.

E così a Piazza Affari, dopo essere stato congelato al ribasso, il titolo Telecom Italia lascia sul parterre circa il 4,50% a 0,686 euro. A pesare anche un report di Bernstein, secondo cui il lungo processo di approvazione per un’eventuale cessione di Tim Brasil e il possibile cambio delle legge italiana sull’Opa “rafforzano l’idea che la società debba procedere con un aumento di capitale da circa 2 miliardi di euro“. La ricapitalizzazione, a detta della casa d’affari, potrebbe essere annunciata “insieme alla cessione di torri e immobili, all’accelerazione nel taglio dei costi e alla sospensione del dividendo”.