1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia guida i rialzi di Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Saldo positivo per Piazza Affari, che è stata la più brillante delle Borse europee con il Mibtel in crescita dello 0,65% e lo S&P/Mib dello 0,73%. Sul listino delle blue chip ha spiccato Telecom (+2,46%), in vetta alla classifica dei titoli del settore in Europa, favorita dalla conclusione del road-show che ha impegnato il vertice negli Usa, con ultima tappa oggi in California. L’azione ha beneficiato anche dell’ipotesi di una possibile revisione del piano industriale dopo le indiscrezioni di stampa su possibili sollecitazioni da parte dei piccoli azionisti.
Rimanendo nello stesso settore segnali di cedimento invece Tiscali (-0,28), dopo lo strappo della vigilia a seguito di ipotesi sulla cessione delle attività inglesi a Carphone. Si è distinta anche Atlantia che ha concluso la seduta con un progresso del 2,02%, in attesa di novità da parte del governo sul fronte delle concessioni autostradali, mentre tra i bancari bene il Banco Popolare (+1,58), seguita da Mediolanum (+1,83%), il cui amministratore delegato Ennio Doris si è detto ”fiducioso” circa i risultati del primo trimestre dal momento che ”tenuto conto di quello che sta succedendo sui mercati, la nostra raccolta e’ positiva e questa ci rende orgogliosi”.
Gli acquisti hanno sostenuto anche Unicredit (+0,92), e Bpm (+0,3%). Debole Fiat (-1,38%), che ha scontato, insieme ai rivali europei, la raccomandazione negativa sul settore auto espressa dall’agenzia internazionale di valutazione Standard & Poor’s, dopo che Goldman Sachs ha fatto lo stesso per l’Asia. La Borsa non ha fatto orecchio di mercato alla proposta arrivata dall’ex-presidente del Ubs Luqman Arnold che ha rivolto a Sergio Marchionne l’invito a lasciare il timone di Fiat per approdare nella banca elvetica.