1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Telecom Italia: Fitch, dimissioni Bernabè eliminano possibilità maxi-ricapitalizzazione

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le dimissioni di Franco Bernabè dalla presidenza di Telecom Italia eliminano la possibilità di un grande aumento di capitale della tlc italiana, che sarebbe stato positivo per il profilo di credito del gruppo. E’ quanto affermato oggi da Fitch Ratings che ora vede restringersi i ventagli di opzioni a disposizione del gruppo. Bernabè era infatti il primo sostenitore di una maxi emissione di azioni per contribuire a ridurre il debito di Telecom Italia e “la sua partenza è un’indicazione che gli azionisti non avrebbero accettato quel piano”.
Secondo l’agenzia di rating statunitense le possibili opzioni alternative per rafforzare il business e ridurre il debito potrebbero includere una vendita di TIM Brasil nonché lo spin-off della rete. “Per entrambe queste opzioni – rimarca Fitch – ci vorranno almeno 6-12 mesi per completare e sono quindi poco probabile per alleviare la pressione sul rating di Telecom nel breve termine”. Fitch ha rating BBB- su Telecom con outlook negativo, dovuto principalmente alla persistente debolezza del business domestico. Secondo i calcoli di Fitch una potenziale vendita del 67% del capitale di TIM Brasil può ridurre la leva finanziaria di circa 0,2-0,4 volte. In merito allo spin-off della rete, Fitch ritiene che l’impatto del credito dipende principalmente i dettagli dell’accordo che sarà raggiunto con l’AGCOM.