Telecom Italia: Ebitda in calo a doppia cifra nel terzo trimestre. In arrivo il bond convertendo, siglata partnership con Sky

Inviato da Luca Fiore il Gio, 07/11/2013 - 20:07
Quotazione: TELECOM ITALIA

Ebitda e utili in calo nei primi nove mesi e target 2013 confermati. È questo il quadro che emerge dalla pubblicazione della trimestrale di Telecom Italia. Nel terzo trimestre i ricavi hanno evidenziato un rosso dell'8,8% (-639 milioni di euro) rispetto al corrispondente periodo del 2012 a causa della "contrazione subita dalla 'business unit domestic' -riporta la società nella nota di presentazione dei conti- solo in parte compensata dalla positiva performance delle business unit Brasile e Argentina, che realizzano un incremento in termini organici pari rispettivamente al 7,6% e al 26%".

Il dato relativo i primi nove mesi segna un calo del 7,6% annuo a 20,4 miliardi. Calo per la 'business unit domestic' e per il Brasile, mentre il mercato argentino si conferma in crescita. "Le Business Unit dell'area Latin America hanno risentito, in particolare, delle debolezze sui tassi di cambio, che hanno fatto registrare un peggioramento in termini di tassi medi pari a circa il 14% per il real brasiliano e circa il 22% per il peso argentino nell'arco di 12 mesi".

L'Ebitda trimestrale scende del 10,1% mentre nei primi nove mesi segna una contrazione del 10,5% a 7,9 miliardi. -12,4% per l'Ebit del Q3 che nei nove mesi passa da 4,89 a 1,8 miliardi a causa della "svalutazione di 2.187 milioni di euro dell'avviamento attribuito al business domestico nel primo semestre 2013". Al netto della svalutazione, l'Ebit si attesta a 4.021 milioni.

Andamento simile per l'utile che su base trimestrale scende del 27,4% a 505 milioni di euro e al 30 settembre risulta negativo per 902 milioni di euro (+1,9 miliardi nei primi nove mesi del 2012); al netto della svalutazione, il risultato è positivo per 1,3 miliardi di euro.

A fine settembre l'indebitamento finanziario netto rettificato è pari a 28,2 miliardi, in riduzione di 1,26 miliardi nel confronto con un anno prima, mentre il dato contabile scende di quasi 600 milioni a 29,2 miliardi. Nell'esercizio in corso, i ricavi sono stimati stabili rispetto al 2012, l'Ebitda è atteso in calo percentuale "mid-single digit" e l'indebitamento finanziario netto rettificato è stimato sotto quota 27 miliardi.

Cda approva emissione bond convertendo per 1,3 miliardi
La società ha annunciato l'avvio di un prestito obbligazionario subordinato garantito equity-linked a tasso fisso per 1,3 miliardi di euro a conversione obbligatoria con scadenza novembre 2016. Il collocamento istituzionale è già iniziato e al più tardi terminerà domani.

Siglato accordo con Sky
La società ha inoltre reso noto di aver siglato un accordo con Sky per la trasmissione, sulle reti broadband e ultrabroadband di Tim, dei canali Sky dedicati ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 e, in prospettiva, di altri eventi sportivi. Nell'ambito della partnership, "le due aziende hanno siglato una lettera di intenti per studiare la fattibilità di una piattaforma Iptv di nuova generazione attraverso cui distribuire l'intera offerta di Sky".

COMMENTA LA NOTIZIA