1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia conferma contatti su 3Italia, dossier al Cda dell’11 aprile

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Telecom Italia trae nuova linfa a Piazza Affari dalla conferma dei contatti con Hutchison Whampoa, il gruppo cinese di cui fa parte 3Italia. Il titolo si posiziona ai primi posti del Ftse Mib con un rialzo del 3,11% a 0,596 euro. Forti anche i volumi scambiati con oltre 144 milioni di pezzi scambiati rispetto ad una media giornaliera a trenta giorni di circa 101 milioni.

Il colosso italiano delle tlc, su richiesta della Consob, ha così precisato in una nota che sono intercorsi contatti preliminari con il gruppo Hutchison Whampoa per lo studio di una possibile integrazione con 3 Italia. Telecom Italia ha però sottolineato che “lo stato assolutamente embrionale e preliminare dei contatti, impedisce alla società di commentare ulteriormente la notizia”. L’argomento sarà oggetto di rappresentazione verso il Consiglio di amministrazione di Telecom Italia in programma giovedì 11 aprile.

In mattinata l’amministratore delegato di Telecom, Marco Patuano, aveva incolpato dei nuovi minimi toccati in Borsa dal titolo la forte volatilità e l’elevato debito dell’azienda. In particolare, il top manager ha ricordato come l’Italia in questo momento esprima una forte volatilità, che non necessariamente è un bene, aggiungendo che il gruppo ha un importante livello di debito e in un momento di tensione macroeconomica le aziende con più debito sono soggette ad essere prezzate a sconto.

D’altra parte, ha proseguito Patuano, il piano industriale prevede un free cash flow che ridurrà ulteriormente il debito. Nel rifiutare qualsiasi commento su 3Italia, l’Ad ha invece dichiarato l’assenza di negoziazioni in corso in merito ad un eventuale ingresso di fondi sovrani nel capitale di Telecom. “Se vogliono comprare – ha detto – devono andare sul mercato”.