1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia: analisti, crescita Telefonica in Telco soluzione negativa per titolo

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sembra stabilizzarsi Telecom Italia sulla Borsa di Milano dopo una prima mattinata all’insegna della volatilità. Il titolo al momento sul Ftse Mib avanza dell’1,61% a 0,599 euro. L’accordo raggiunto dai soci Telco prevede che Telefonica incrementi la quota in Telco dal 46,2% al 66% in un primo momento e 70% successivamente. Concordato poi che il gruppo spagnolo sottoscrivi un aumento di capitale Telco con azioni senza diritto di voto e valutando implicitamente Telecom Italia circa 1,1 euro per azione. La stampa nazionale intervenuta sul tema ipotizza, tra l’altro, che nel lungo periodo l’obiettivo sia la fusione fra Telecom e Telefonica.

“Ad oggi l’interesse di Telefonica nei confronti delle operazioni domestiche di Telecom Italia è stato nullo e quindi non ci pare la soluzione più ovvia su cui scommettere”, commentano da Equita. “La crescita di Telefonica in Telco è una soluzione piuttosto negativa per il titolo: scema nel breve una parte dell’appeal speculativo con Telefonica che assume il controllo indiretto del 15% di Telecom Italia; la cessione di Tim Brasil rischia di diventare una mossa ‘imposta’ dall’autorità brasiliana e quindi non ottimale in termini di valore teorico conseguibile da Telecom. Rischia anche di diventare un processo complicato se diventasse necessario lo smembramento di Tim Brasil (se non venduta ad un nuovo entrante). Pertanto resta sul tavolo del management il dilemma se accettare un downgrade del debito o considerare un aumento di capitale”. Così la Sim milanese che conferma il prezzo obiettivo a 0,65 euro con giudizio hold.