1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom Italia accelera in Borsa: mercato guarda a voci su addio jv con Canal+. Ma rimane centrale tema scorporo rete

Tra i migliori performer del Ftse Mib c’è Telecom Italia al centro delle indiscrezioni stampa. Sarebbe saltata la jv con Canal+. Tema centrale in vista del cda di marzo rimane …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato non distoglie gli occhi da Telecom Italia. A Piazza Affari il titolo del gruppo tlc guidato da Amos Genish guadaga oltre il 2%  e si porta sopra quota 0,73 euro, viaggiando sui massimi di giornata. A tenere banco anche oggi le ultime indiscrezioni stampa, secondo le quali potrebbe saltare la joint venture tra Tim e Canal Plus (entrambe controllate dalla francese Vivendi) e la questione verrà affrontata nel corso del consiglio di amministrazione in calendario il 6 marzo. “Le motivazioni dello stop – scrive “Il Messaggero” – sarebbero nelle fallite negoziazioni tra Vivendi e Mediaset che non renderebbero più la partnership funzionale alla pace”.  E di fronte all’apertura di questo nuovo possibile scenario, cresce l’attesa per capire quale sarà la strategia che verrà illustrata da Telecom Italia in occasione della presentazione del piano industriale 2018/2020.

Rispetto alla possibile mancata costituzione della joint venture per la gestione di contenuti media, gli analisti di Equita, che confermano il rating “buy” su Telecom Italia, con target price di 1,06 euro, scrivono: “Pensiamo che questo non si traduca in una rinuncia alla strategia media del gruppo, ma che possa portare a una negoziazione diretta dei contenuti da parte di Tim con gli altri partner commerciali“.

Non mancano poi le ultime sul capitolo separazione rete. Stando a quanto riferisce l’agenzia Reuters, Telecom Italia sarebbe al lavoro con Goldman Sachs e Credit Suisse per il progetto di separazione della rete.  A inizio febbraio c’è stato l’incontro al Mise tra il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e l’a.d. di Telecom Italia, Amos Genish. Quest’ultimo ha presentato il progetto relativo all’evoluzione del modello di separazione della rete che prevede la creazione di una nuova entità legale controllata totalmente da Telecom Italia.

 

E ancora, oggi è previsto un consiglio di amministrazione straordinario a Milano con all’ordine del giorno la cessione di Persidera, società controllata al 70% da Telecom e per il 30% da Gedi. Secondo le ultime indiscrezioni stampa l’offerta congiunta presentata da RaiWay e F2i sarebbe stata rivista al rialzo a 220 milioni di euro.