Telecom gettonata, il bond a stelle e strisce piace agli analisti

Inviato da Redazione il Mer, 29/09/2004 - 17:27
Quotazione: TELECOM ITALIA
Telecom torna ad essere gettonata. La firma della telefonia fissa segna un rialzo dello 0,40%, passando di mano a quota 2,505 euro. Il gruppo telefonico ha comunicato che Telecom Italia Capital ha chiuso il lancio di un'emissione obbligazionaria multi-tranche a tasso fisso in dollari il cui ammontare globale è stato fissato in 3,5 miliardi di dollari ripartiti in tranche da 5, 10 e 30 anni. E gli analisti che dicono? "Il mercato americano ha riservato l'anno scorso una calda accoglienza al bond di TI. E credo che la situazione si ripeterà anche adesso con il nuovo bond", sostiene un esperto di una prestigiosa banca d'affari, che preferisce mantenere l'anonimato. "Gli investitori Usa hanno fiducia nella solidità della gruppo tlc italiano. Dall'altra parte Telecom ha buoni spread". Un punto a favore di Telecom è anche la scelta del mercato a cui attingere capitali. "L'emissione è rivolta a investitori istituzionali qualificati negli Stati Uniti. Si tratta di un'ottima scelta perché Telecom così facendo differenzia le sue fonti di finanziamento", gli fa eco un altro esperto. "Anche se le agenzie di rating non sono state molto generose nei confronti di Telecom, il problema del debito Ti non è impellente. Non è in dubbio la capacità di ripagare il bond della società alla luce della qualità dei suoi asset", spiega l'analista, che ha una view positiva su Telecom. "E' un titolo da cassetista, che offre un buon dividendo. Sul mercato tlc le storie di ristrutturazione come FT e BT attirano l'attenzione degli investitori. E così Telecom è un po' trascurato: è un'azione che operativamente mantiene le promesse. E' difficile trovare un catalist che risvegli l'attenzione del mercato", conclude l'esperto della sim milanese.
COMMENTA LA NOTIZIA