1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Telecom: Deutsche Bank, possibile speculazione su accorciamento catena controllo

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Pirelli & C. ha dato mandato al presidente e all’amministratore delegato per “addivenire alla migliore valorizzazione della divisione pneumatici (‘Pirelli Tyres’), ivi compresa la quotazione a Piazza Affari, fermo restando il mantenimento in capo a Pirelli & C della maggioranza del pacchetto azionario di Pirelli Tyres”. Inoltre, il cda ha approvato la dismissione di partecipazioni finanziarie per un controvalore di circa 400 milioni di euro ai valori attuali. Gli analisti di Deutsche Bank hanno stimato che il valore di tutte le partecipazioni detenute in società tipo Capitalia (1,89%), Rcs (4,81%), Smi, Mediobanca (1,81%) e Gim ammonta a circa 650-700 milioni di euro ai prezzi correnti. Dalla casa d’affari tedesca ritengono inoltre che una cifra addizionale di un miliardo potrebbe giungere dalla quotazione della divisione pneumatici. Così, con 1,4 miliardi in più nelle casse, Pirelli sarebbe in grado di fronteggiare al meglio le opzioni put delle banche, l’acquisizione della partecipazione di Hopa in Olimpia e l’esercizio delle opzioni call sui titoli Telecom Italia per un totale del 2,2% del capitale. Deutsche Bank, che conferma “buy” su Telecom Italia, con target price a 2,77 euro, mette in evidenza che l’ulteriore rafforzamento del controllo sulla società della telefonia fissa dovrebbe portare alla speculazione legata a un’ulteriore accorciamento della catena di controllo. Ma gli analisti della banca tedesca non si dicono preoccupati dell’eventualità. Per due ragioni: la possibile fusione di Pirelli e Olimpia porterebbe a dividendi più elevati per Telecom Italia e l’ipotesi alternativa di una fusione di Telecom con Olimpia dovrebbe essere preceduta da un riacquisto di azioni Telecom Italia.