Telecom: per Centrosim stabilità azionariato fattore positivo per gestione industriale

Inviato da Redazione il Mer, 28/10/2009 - 09:07
Quotazione: TELECOM ITALIA
E' attesa entro domani l'estensione del patto Telco, dal 28 aprile 2010 al 28 aprile 2013, con l'inserimento di un'opzione di uscita dopo 18 mesi attraverso la scissione della partecipazione. Resta incerta la posizione di Sintonia anche se alcune fonti di stampa indicano che la holding della famiglia Benetton opterà per l'uscita da Telco, ricevendo in cambio il 2% di azioni ordinarie Telecom Italia e circa 300 milioni di euro di debiti. In questo caso la quota di Telco in Telecom Italia scenderebbe al 22,5% con il conseguente riaggiustamento delle quote dei singoli pattisti. Per gli analisti di Centrosim la stabilità dell'azionariato è un fattore positivo per la gestione industriale e finanziaria del gruppo. "Restano però - notano gli esperti - le problematiche sulla strategia estera, legate alla presenza di Telefonica, e le incertezze sui rapporti tra azionisti di riferimento e management".
COMMENTA LA NOTIZIA