1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

I tecnologici guidano al ribasso le Borse europee, in lieve rialzo solo Parigi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quella odierna è stata una seduta incerta per le Borse europee. Dopo una partenza positiva i principali indici del Vecchio continente hanno bruscamente invertito la rotta e chiuso gli scambi in rosso. In flessione il Ftse, che ha perso circa dell’1,10%. Le vendite hanno fatto capolino sia in Svizzera, con lo Smi in calo dell’1,07%, sia in Germania, dove il Dax ha ceduto circa lo 0,31%. Nel Vecchio continente chi è sfuggito all’ondata di ribassi è stato il listino parigino, che è timidamente avanzato dello 0,14%. A condizionare l’andamento odierno dei listini d’Europa sono stati i segnali non positivi giunti dalle trimestrali di Merrill Lynch, Pfizer e soprattuto della finlandese Nokia (-13,55%). Nel caso del gruppo di Espoo, oltre ai numeri inferiori alle attese, a cogliere di sorpresa è stata la guidance 2008, per il quale si attende una contrazione del valore in euro del mercato dei cellulari come conseguenza dell’indebolimento del dollaro, della frenata economica negli States e di una sua possibile estensione in Europa. Una notizia che ha contagiato tutti i tecnologici d’Europa, come il colosso italo-francese StMicroeletrocnics, che ha ceduto a Piazza Affari l’1,10%. Il mercato ha invece apprezzato le previsioni per l’esercizio 2007/2008 di Remy Cointreau (+4,99%). Il gruppo francese attivo nella produzione di alcolici ha confermato la previsione di una significativa crescita organica del risultato operativo dopo avere registrato negli ultimi dodici mesi una crescita del giro d’affari del 4% a 817,8 milioni. Sempre a Parigi in grande splovero Sodexo, che è salita di oltre 8 punti percentuali sospinta dalla buona semestrale.