1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Tecnologici: Amd batte attese spingendo Stm, trimestrale in chiaroscuro per Google

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il settore tecnologico si accende con i positivi risultati dell’americana Amd, che sostiene il titolo Stmicroelectronics sulla Borsa di Milano. Mentre i conti di Google, in crescita ma inferiori alle attese sul lato degli utili, smorzano l’entusiasmo.


Durante la notte italiana, Advanced Micro Devices (Amd), il colosso dei chip statunitense, ha snocciolato i numeri della trimestrale. La seconda frazione del 2010 si è chiusa in rosso, ma in deciso miglioramento. La perdita trimestrale è scesa a 43 milioni di dollari, ossia 6 centesimi di dollari per azione, contro il rosso di 330 milioni di dollari del corrispondente periodo del 2009. Il dato ha centrato appieno le attese dgli analisti, mentre a livello di fatturato le stime sono state addirittura battute: i ricavi sono balzati del 40% a 1,65 miliardi di dollari rispetto agli 1,55 miliardi di dollari previsti dal mercato.

La buona trimestrale arrivata da Oltreoceano ha messo di buon umore il titolo Stm sul listino milanese. In avvio di seduta l’azione dei chip franco-italiana si è subito mostrata tonica, posizionandosi tra le migliori del paniere Ftse Mib. In questo momento Stm passa di mano a guadagnando quasi 1 punto percentuale. A smorzare l’entusiasmo sul settore ci pensa Google, con una trimestrale in chiaroscuro.


Il noto motore di ricerca su Internet ha evidenziato nel secondo trimestre dell’esercizio fiscale una crescita degli utili pari al 24% a 1,84 miliardi di dollari, ossia 5,71 dollari per azione. Escludendo le voci di natura straordinaria, l’utile per azione è ammontato nel trimestre a 6,45 dollari. Il dato è inferiore alle attese che segnavano un Eps di 6,52 dollari. Per quanto riguarda i ricavi, invece, le previsioni sono state più che soddisfatte: Google ha messo a segno ricavi per 5,09 miliardi di dollari contro i 4,99 miliardi stimati dagli analisti.