Tecnocasa, gli italiani si muovono verso l'hinterland

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 21/11/2007 - 13:21
Sempre più italiani preferiscono un'abitazione nell'hinterland anziché nei capoluoghi. È quello che emerge dall'analisi condotta dall'Ufficio Studi Tecnocasa. Nei primi sei mesi del 2007 la performance delle abitazioni dell'hinterland, salite dell'1,4%, ha superato la crescita delle quotazioni dei capoluoghi (+1%) e quella delle grandi città (+0,6%). Risultati condizionati sia dai prezzi degli immobili delle metropoli, ormai troppo elevati, sia dalla ricerca di una migliore qualità di vita, possibile in cittadine più a "misura d'uomo". Una tendenza che si è cominciata a registrare già nel 2006, anno in cui le metropoli hanno continuato a perdere abitanti: Milano circa 15 mila, Napoli 11 mila, Roma 8 mila. In base a queste considerazioni l'Ufficio Studi Tecnocasa ha cercato di capire dove si spostano gli acquirenti e quali sono i capoluoghi o i comuni dell'hinterland che attirano coloro che cercano casa. Dalla rilevazione si apprende che le preferite sono soprattutto quelle località (capoluoghi o cittadine dell'hinterland) che sono servite da linee ferroviarie, metropolitane o collegamenti stradali con le grandi città dove quasi sempre c'è la sede di lavoro di chi si sposta.
COMMENTA LA NOTIZIA