1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

TechStar poco sopra la parita’, non si ferma Prima Industrie

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta interlocutoria per il TechStar che ha chiuso in timido progresso, +0,02% a 9.322 punti. Il copione settimanale sembrava sempre lo stesso, con il tandem Prima Industrie-Fidia a guidare il listino hi-tech. Poi la prima ha continuato la sua corsa fino a fine sessione (close a 12,87 euro, +8,64%), mentre Fidia ha limato i guadagni (+1,75% a 5,57 euro) in seguito all’uscita delle anticipazioni sui dati semestrali che evidenziano un ebit negativo per 1,5 milioni e un portafoglio ordini in ascesa del 50% rispetto all’analogo periodo 2004. Già nei giorni scorsi i titoli delle due società operanti nel settore di produzione di macchine utensili ad alta tecnologia e prossime alla fusione erano schizzati in avanti con ripetute sospensioni al rialzo. Dietro questo strappo al rialzo, che ha causato anche uno scostamento dal rapporto di concambio fissato a 2,4 azioni Fidia ogni azione Prima Industrie, ci potrebbe essere un terzo pretendente ad entrare nel capitale di riferimento della nuova entità. Del resto gli azionisti delle due società torinesi non hanno stretto alcun patto di sindacato e il gruppo risulta pertanto virtualmente contendibile. Tra gli altri titoli del TechStar continua anche la salita di Euphon che si è portata nell’intraday sopra i 7 euro (close a 6,95 euro, +0,36%) in attesa dei dati semestrali in uscita giovedì. In ascesa anche Cairo Communication (+3,04% a 47,4 euro) con il suo numero uno Umberto Cairo alle prese con la grana Torino anche se ha più volte precisato che si tratterebbe di un investimento strettamente personale.