1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Il Techstar non fa eccezione e chiude in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Techstar si è adeguato all’umore del mercato. La seduta odierna è stata difficile per tutte le Borse mondiali che hanno subito il contraccolpo degli attentati terroristici sventati a Londra e l’indice dei titoli tecnologici di casa nostra non ha fatto eccezione, chiudendo in ribasso dell’1% a 10811 punti. Alle notizie negative di oltremanica si sono poi aggiunte quelle provenienti da Deutsche Telekom, che, in occasione della presentazione dei conti del secondo trimestre (utile in ribasso del 14%), ha lanciato un profit warning tagliando l’outlook su vendite e utili 2006. A guidare i ribassi delle società tecnologiche di casa nostra è stata Fullsix che, dopo i rialzi di ieri, oggi ha invertito la rotta cedendo il 3,78% a 8,17 euro. Ha accusato pesanti ribassi anche Acotel, che ha perso il 2,79% scambiando a 15,14 euro. Ha chiuso ampiamente sotto la parità Datalogic dopo la presentazione dei conti del secondo trimestre: gli utili netti sono scesi dai 5,6 milioni del 2005 a 1,6 milioni. La società ha terminato la seduta in ribasso di oltre un punto e mezzo percentuale a 5,545 euro. Giornata di trimestrale anche per Dmt, che, grazie alle buone performance mostrate (ricavi +16%, Ebitda +17,44% e Ebit +6%), ha limitato le perdite (-0,13% a 46,39 euro). In un contesto di rosso intenso c’è stato però qualcuno che si è salvato. Tas e ItWay hanno infatti guadagnato rispettivamente lo 0,93% a 19,47 euro e lo 0,59% a 6,19 euro.