1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

TechStar in negativo, nuovo tonfo per Data Service

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la seduta piatta della vigilia, chiusura con ribassi più pronunciati per il TechStar che ha archiviato la giornata in flessione dello 0,44% a 8.201 punti. Nuovi minimi da inizio anno per Cdc (-1,67% a 10,39 euro), reduce da un filotto di sedute negative. Nemmeno l’annuncio dell’apertura di un nuovo punto vendita Cash&Carry a Lecce e dell’anticipazione che entro l’estate ci saranno altre due aperture, entrambe nel Meridione, è riuscita a far fare la differenza alla società pisana guidata da Leonardo Pagni. Ennesimo tonfo per il titolo Data Service che ha lasciato sul terreno l’8,71% circa archiviando la seduta sulla soglia dei 5 euro, livello di minimo storico per la società fornitrice di servizi outsourcing che fa capo a Stefano Arvati. Sono continuato le perplessità sulla società dopo il rinvio dell’approvazione del bilancio 2004, l’addio dell’ad, Lucio Rispo, e i diversi disimpegni da parte degli investitori istituzionali presenti nell’azionariato di Data Service. Dopo la discesa sotto il 2% dei fondi Merrill Lynch dal 7% del capitale detenuto fino a febbraio, è arrivata durante la sessione odierna la notizia della discesa sotto tale soglia anche di Gesfin. Tra gli altri titoli del listino hi-tech ribassi marcati per Dada (-2,36% a 7,85 euro) e Mondo Tv (-0,70% a 28,44 euro). Sul fronte opposto si è messa in evidenza Reply, che ha guadagnato circa 2 punti percentuali.