1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

TAV: Zucchetti, grande opportunità per lavoro e business

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pubblichiamo un estratto dell’intervista al professor Zucchetti della Bocconi (l’intervista integrale su Finanza.com) dedicata alla TAV.

Perché si vuole costruire la TAV? Quali sono le opportunità legate a tale progetto?

“Il principale motivo per cui si vuole costruire quella galleria è per evitare che i treni debbano salire per 800 metri di dislivello e poi scendere per 800 metri di dislivello come succede attualmente. Un treno moderno traina 2.000 tonnellate. Portare tale peso su per 800 metri e soprattutto giù per 800 metri è un rischio altissimo. Oggi un treno moderno non può passare dalla galleria attuale”.

Il problema dunque “non è collegare Torino con Lione. L’Europa sta costruendo dei corridoi di scorrimento (come quello mediterraneo che porta le merci da Lisbona a Kiev) su strada e ferrovia e sta chiedendo a tutti i Paesi di sostituire i pezzi più vecchi. La TAV dunque rientra in un progetto ben più importante e strategico per l’Europa e per il nostro Paese”.

“Proprio per quanto detto prima, sottolinea Zucchetti, le merci, se non passeranno a sud delle Alpi passeranno a nord e noi rimarremo tagliati fuori da quei flussi che sono una grande opportunità in termini di lavoro e business. L’Italia infatti è un Paese di trasformatori. Noi importiamo, trasformiamo ed esportiamo. I nostri principali clienti sono in Europa. In particolare, la Germania è il primo, la Francia è il secondo, la Spagna è il quarto e la Gran Bretagna è il quinto. Sulla frontiera con la Francia passa la maggior parte dei traffici per la Gran Bretagna, tutto il traffico per la Francia e il traffico per Spagna e Portogallo”.