1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Tassi, la stretta Bce non convince la Germania

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sei mesi da brivido quelli che hanno caratterizzato le Borse nella prima metà del 2008. Tensioni innescate dalla convergenza di fattori di breve, medio e lungo periodo come la crisi del credito, i dati macroeconomici negativi e l’impennata dell’inflazione a causa soprattutto del caro energia. In questo scenario la Bce si prepara ad alzare i tassi il prossimo 3 luglio, mossa che vede a sorpresa la Germania contraria poichè il rialzo rischia di danneggiare la crescita economica. Il ministro delle Finanze tedesco, Peer Steinbrueck, ha dichiarato come “la Bce deve tenere conto che con un rialzo dei tassi d’interesse potrebbe mandare un messaggio sbagliato perche’ potrebbe avere un impatto pro-ciclico in un momento in cui l’economia sta soffrendo un rallentamento”.