Tassi: stangata sui mutui, in 12 mesi rata mensile salita di 64 euro

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 09/10/2006 - 08:56
Mutui a tassi variabile ancora più cari. Giovedì la banca centrale europea (Bce) ha aumentato il costo del denaro di un altro quarto di punto portando così il costo del denaro raggiunge così il 3,25%. E' la quinta volta nel giro di meno di 12 mesi che Francoforte interviene sui tassi. Un +1,25% complessivo che potrebbe salire ulteriormente entro fine anno con un altro ritocco all'insù di 25 punti base. Se Trichet ribadirà la necessità, a fronte di una crescita economica in linea con le previsioni, di "una graduale rimozione della posizione accomodante della politica monetaria", questo sarebbe un chiaro segnale, dicono gli esperti, che la Bce sta pensando di non fermarsi al 3,5% di dicembre. La decisione farà salire ancora le rate dei mutui, che saranno immediatamente adeguate dalle banche al nuovo livello del costo del denaro. Elaborazioni di Mutuionline evidenziano che per un mutuo ventennale a tasso variabile da 100.000 euro la rata mensile è passata in un anno da 570 a 634 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA