1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Tasi: governo valuta rinvio prima rata a settembre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prende piede l’ipotesi di uno slittamento della prima rata della Tasi 2014, la nuova tassa sulla casa, al prossimo settembre rispetto al termine del 16 giugno attualmente previsto. Dal governo arrivano infatti primi segnali di apertura alla possibilità di far slittare il termine per il pagamento della prima rata a metà settembre in modo da dare maggior tempo ai Comuni di deliberare circa le aliquote da applicare ma guardando anche alle esigenze di cassa degli stessi comuni. In un’intervista al Giornale Radio Rai, sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti, ha affermato che sulla Tasi la soluzione migliore sarebbe quella di spostare la prima rata dal 16 giugno al 16 settembre, lasciando la scadenza del 16 dicembre per la seconda rata. “Stiamo lavorando per questa proroga – ha rimarcato Zanetti – tenendo conto delle esigenze di cassa dei Comuni. Se troveremo la quadra, la scelta cadrà sul rinvio di 3 mesi della prima rata”.
La Tasi da quest’anno va virtualmente a sostituire l’Imu sulla prima casa eliminata dal governo Letta, ma in realtà rappresenta una nuova tipologia di tassa sulla casa. E’ infatti volta a finanziare i servizi indivisibili comunali, quali ad esempio la manutenzione delle strade pubbliche, la luce pubblica, fognature, etc.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Euribor: tre mesi invariato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, invariato rispetto al fixing precedente di venerdì 26 maggio….

Spread Btp-Bund sale a 179 punti base, rendimento al 2,12%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta a 179 punti base, in frazionale rialzo rispetto ai 177 punti base dei primi scambi di seduta. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari al 2,12%, mentre il t…

RINNOVABILI

Enel: siglato accordo tax equity in Usa per parco eolico Rock Creek

Enel Green Power North America, società del gruppo Enel che opera nel settore delle energie rinnovabili negli Stati Uniti, tramite la controllata Rock Creek Wind Holdings, LLC, ha siglato un accordo di tax equity del valore di circa 365 milioni di do…