Taglio tassi BoE: Mezzomo, "non ci aspettiamo altri tagli per l'anno"

Inviato da Redazione il Ven, 05/08/2005 - 11:25
Dopo 11 mesi di stabilità la Banca d'Inghilterra si è mossa e ha tagliato ieri i tassi portandoli dal 4,75% al 4,50%. Una decisione che ha rispettato in pieno i pronostici. Ad eccezione degli analisti dell'ufficio fixed income research di Banca Intesa che spiegano in una nota che "il consenso era per un taglio dei tassi oggi, non così la nostra previsione, anche se avevamo sottolineato che il rischio era elevato essendo la fase attuale piuttosto delicata e di lettura non univoca anche per la stessa Bank of England". E adesso? "Non ci aspettiamo altri tagli dei tassi nei prossimi mesi dell'anno, anche se dopo la riduzione di ieri il mercato avrà bisogno di un po' di tempo per incorporare pienamente tale scenario", sostiene Luca Mezzomo, responsabile dell'ufficio studi nella nota raccolta da Finanza.com. "A tale proposito informazioni utili si avranno tra poco meno di una settimana quando verrà pubblicato l'inflation report contenente le nuove proiezioni di crescita e inflazione". Nel mentre cosa potrebbe succedere alla sterlina? "Difficilmente avrà spazio per salire oltre i massimi di ieri contro dollaro ed anzi potrebbe stabilizzarsi in prossimità di 1,75 e resterà ancora un po' compressa contro l'euro, ma probabilmente evitando il rischio di rottura di 0,70 euro/ sterlina", risponde nel report Mezzomo.
COMMENTA LA NOTIZIA