Sydney chiude l'ultima seduta d'ottava in rosso

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 02/10/2009 - 09:02
La Borsa di Sydney ha chiuso l'ultima seduta della settimana in profondo rosso. L'indice S&P/Asx ha ceduto il 2,11% attestandosi a 4601,7 punti. A deprimere gli scambi è il timore sull'allungamento dei tempi della ripresa economica mondiale, dopo la debolezza mostrata dal settore automobilistico e dai metalli. E infatti il colosso minerario Bhp Billiton ha terminato con un -2,7%, sul calo delle quotazioni dei metalli. Male anche Platinum Australia, che è scivolata di 4 punti percentuali nel giorno in cui si è chiuso l'aumento di capitale da 30 milioni di dollari australiani, circa 26 milioni di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA