Sydney chiude in deciso calo, pesanti i minerari

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 27/10/2009 - 08:53
La Borsa di Sydney ha chiuso la seduta odierna in deciso calo, appesantita dai titoli energetici e minerari. Il tentativo di riscatto del dollaro americano e i timori di un ritardo nella ripresa dell'economia globale hanno indebolito i prezzi delle materie prime, come petrolio e metalli. Fra questi ultimi infatti, i due colossi Bhp Billiton e Rio Tinto hanno ceduto rispettivamente il 2,2 e il 2,8%. Al termine delle contrattazioni l'indice S&P/Asx 200 ha segnato un calo dell'1,59% a quota 4753,5.
COMMENTA LA NOTIZIA