1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Svizzera: SNB, al via una task force per gestire l’eventuale collasso dell’Eurozona

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Confermo che il cambio minimo tra euro e franco sarà difeso anche nei prossimi mesi”. È quanto ha dichiarato il Presidente della Banca nazionale svizzera (SNB), Thomas Jordan, nel corso di un’intervista alla testata SonntagsZeitung. Jordan ha ribadito di comprendere le richieste dei produttori rossocrociati, secondo cui il cross minimo andrebbe alzato, perché “il franco è chiaramente sopravvalutato” ma non è possibile manipolare arbitrariamente la valuta “poiché nell’attuale situazione rappresenterebbe una misura disastrosa e controproducente”.

Ad aprile la soglia fissata dalla SNB è stata bucata per un paio di volte. “Se il tasso per qualche secondo ad aprile è sceso sotto la soglia di 1,2, è perché, per motivi incomprensibili, certe banche erano disposte a vendere euro al di sotto del tasso minimo.” Malgrado non sia tra quelli che pronosticano un crollo dell’euro, il n.1 della SNB ha annunciato di voler creare una task force per gestire un eventuale collasso di Eurolandia.