SuperAmanda, Bruxelles chiede chiarezza sull’appalto a Telecom

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il progetto non esiste più. Anzi, probabilmente non è mai esistito. Ma questo non impedisce che la Commissione Europea chieda conto al Ministero della Giustizia italiano dell’appalto, che sarebbe stato assegnato a Telecom Italia per creare “SuperAmanda”, il cervollone elettronico, che doveva centralizzare ed elaborare tutte le attività di intercettazione telefonica ed ambientale effettuate nel nostro paese su ordine della magistratura. La creazione di SuperAmanda, proposta dal ministero a Telecom, si è arenata su difficoltà tecniche, perplessità politiche e dubbi di opportunità. E ora interviene direttamente la Commissione Europea facendo la voce grossa, con una lettera inviata il 30 marzo dal direttore generale per i Mercati interni, Thierry Sol, al nostro governo, protestando per la mancata indizione di una gara d’appalto e chiedendo di ricevere “maggiori e più dettagliate informazioni sull’eventuale affidamento delle forniture e dei servizi relativi al progetto SuperAmanda a Telecom Italia” e sulle convenzioni tra il governo italiano e Telecom.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…