Sumitomo Mitsui, possibile espansione fuori dal Giappone anche con aumento di capitale

Inviato da Redazione il Mar, 29/12/2009 - 09:03
La terza banca giapponese per asset controllati, 1,31 miliardi di dollari, con un focus preponderande delle proprie attività nel Paese d'origine, potrebbe presto affacciarsi fuori dalla porta di casa e espandersi, principalmente nell'area asiatica. Lo ha affermato in una recente intervista il presidente dell'istituto finanziario, Teisuke Kitayama: "Sebbene di base preferiamo la crescita degli utili non distribuiti per finanziare la nostra crescita, se esistono buone opportunità sul mercato e questi non dovessero essere sufficienti a coglierle, potremmo pensare ad un aumento di capitale". L'espansione fuori dai confini nazionali appare dettata dalle condizioni economiche ancora incerte della nazione e da un andamento demografico negativo. Kitayama ha inoltre confermato che proseguirà il percorso per la quotazione alla borsa di New York.
COMMENTA LA NOTIZIA