1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sull’S&P/Mib rosso intenso per Tenaris e Unicredit

QUOTAZIONI Tenaris
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In Italia, il vertice politico italo-russo di Mosca ha scandito il ritmo dei comunicati stampa arrivati nel pomeriggio. Si è così saputo, ad esempio, che la sola Finmeccanica (-5,83%) ha siglato tre nuovi accordi con tre differenti società, mentre Fiat (-1,93%) ha firmato una lettera di intenti per l’estensione della joint-venture già in essere con Ojsc Sollers (ex Severstal-auto). In ogni caso, accordi con società russe o meno, per Piazza Affari si è chiuso una giornata in cui le vendite sono state protagoniste assolute. Le principali vittime sono state le società che maggiormente risentono dei movimenti del greggio, dal momento che l’oro nero Brent è sceso a ridosso dei 58 dollari al barile nel pomeriggio, mentre il Wti è andato in direzione dei 60 dollari, risentendo sempre più dei forti venti di recessione che spirano schiacciando la domanda di materie prime. Non stupisce dunque che la peggiore blue chip della giornata sia stata Tenaris, che ha accusato un calo di quasi il 12 per cento. Tra le peggiori performance dell’S&P/Mib40 vanno segnalate anche Mediaset (-8,80%), Seat pagine gialle (-8,40%) e Unicredit (-8,42%). Quest’ultima è tuttavia riuscita a mantenersi sopra la barriera critica dei 2 euro, chiudendo a 2,035 euro.
L’unica blue chip che ha archiviato la seduta con un rialzo, benchè estremamente risicato, è stata Lottomatica (+0,10%).