1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sull’S&P nuovo tonfo per Unicredit e Seat, bene Parmalat – 2

QUOTAZIONI Parmalat
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Come spiegano gli esperti della banca tedesca, il “doppio taglio” è da ricondurre alla revisione al ribasso delle stime sulla società che edita le Pagine gialle per il periodo 2008-2011 “a causa del peggioramento del quadro macroeconomico”. Fiat ha ceduto un altro 4% chiudendo a 3,9 euro, sotto la soglia dei 4 euro. Denaro, all’interno dell’S&P/Mib, su Finmeccanica e Generali, entrambe con rialzi nell’ordine dei due punti percentuali, ma soprattutto su Parmalat, che ha preso quasi il 5 per cento. Ieri, il gruppo alimentare di Collecchio ha reso noto di avere firmato un accordo con Banco Popolare per chiudere la revocatoria, da cui incasserà 24 milioni di euro senza impatti negativi a conto economico, avendo già provveduto a suo tempo ad adeguati accantonamenti. Infine, una menzione particolare per Banca Profilo, il cui titolo sul listino ha guadagnato il 31,46% a 0,539 euro, dopo che di prima mattina è stato annunciato un accordo per l’ingresso nel capitale con una quota di maggioranza della Sator di Matteo Arpe.