1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sull’S&P nuova debacle per Alleanza e Unicredit, riscatto di Ubi

QUOTAZIONI Allianz
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sul listino delle 40 blue chip di Piazza Affari ha continuato a tenere banco la fusione, che come confermato ieri dalle dirette interessate è al momento allo studio, tra Alleanza e Generali. Tuttavia, il titolo della compagni assicurativa specializzata nel Ramo Vita ha chiuso in forte calo, accusando per la seconda seduta di fila la peggiore performance dell’S&P/Mib (-7,30% dopo il -8% della vigilia). E’ andata leggermente meglio per il titolo del Leone triestino, che ha lasciato sul campo il 2,23 per cento. Gli analisti di Citi, in una nota pubblicata questa mattina, si sono schierati contro il matrimonio, mettendo soprattutto in dubbio il timing con cui Generali si appresta a mettere in pratica l’operazione, timing che ad ottobre ad esempio sarebbe stato decisamente più vantaggioso per il gruppo triestino. Gli esperti di Citi ritengono che sarebbe meglio stare alla larga anche dai titoli Alleanza. Il motivo è che “lo swap potenziale con ogni probabilità non offrirà un premio significativo rispetto alle attuali quotazioni di Borsa”. Terza seduta consecutiva in forte flessione per Unicredit, in discesa del 6,51 per cento. Il mercato continua a temere per la forte esposizione del gruppo di Piazza Cordusio verso l’area dei paesi dell’Est europeo. Intanto, secondo quanto emerso da alcune slide, nel 2009, per l’area dell’Europa centrale e orientale, Unicredit stima una riduzione di circa 2 mila dipendenti.