Sull'S&P crollano a due cifre il Banco Popolare e FonSai, si salva dal rosso A2a

Inviato da Carlotta Scozzari il Mer, 13/05/2009 - 17:55
Quotazione: BANCO POPOLARE
A Piazza Affari, il mercato non sembra avere accolto troppo bene i numerosi risultati dei primi tre mesi dell'anno arrivati in giornata e in particolare quelli delle società bancarie e assicurative. Salta agli occhi il profondo rosso del Banco Popolare (-13,42%): dopo il rally compiuto dall'azione sino a qualche giorno fa, il mercato ha dato prepotentemente il via alla lettera in vista della trimestrale su cui si alzerà il sipario domani. Pioggia di vendite anche su Banca popolare di Milano (-9,09%). Gli investitori hanno preso male i risultati annunciati da Unicredit (-7,66% a 1,946 euro, scendendo così sotto quota 2 euro), che ha reso noto un utile netto del primo trimestre pari a 447 milioni di euro, più che dimezzato (-57,9%) rispetto ai 1.063 milioni dello stesso periodo del 2008. Forte calo anche per Fondiaria-Sai (-10,94%), che in giornata ha annunciato per il primo trimestre dell'anno in corso un utile netto consolidato a quota 31,2 milioni di euro dai 154,8 dell'analogo periodo 2008.
COMMENTA LA NOTIZIA