1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sull’asse Bergamo-Brescia nasce Ubi Banca

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il matrimonio tra Banche popolari unite (Bpu) e Banca Lombarda e Piemontese è sempre più vicino. Dopo il doppio si delle assemblee dei due istituti di credito, nasce, dunque, l’asse di credito che correrà da Bergamo a Brescia: Ubi Banca (Unione di Banche Italiane).


L’assemblea degli azionisti di Banca Lombarda e Piemontese e quella di Bpu – come si legge nella nota – hanno approvato in seduta straordinaria il progetto di fusione di Banca Lombarda in Bpu Banca. Il rapporto di concambio è pari a 0,83 azioni Banca Lombarda e Piemontese ogni azione di Bpu Banca, senza conguagli in denaro, con assegnazione agli azionisti della prima – in concambio e sostituzione delle azioni ordinarie – di massime 294.663.219 azioni ordinarie da nominali 2,5 euro di Bpu aventi godimento regolare. Successivamente alla data di efficacia della Fusione, i competenti organi sociali di UBI Banca proporranno, indistintamente a favore di tutti i soci della stessa Ubi Banca, la distribuzione di un dividendo relativo all’esercizio 2006 da attribuire a ciascuna azione nella misura di Euro 0,80 per azione.

13,5 miliardi la capitalizzazione pro-forma, circa 21.500 dipendenti, oltre 4 milioni di clienti e una rete di 1.970 sportelli: sono questi i numeri della nuova superpopolare, la quarta italiana quanto a numero di sportelli che conquista una quota del 6,3% del mercato.
”Un’operazione di straordinaria importanza – l’ha definita Emilio Zanetti, presidente di Bpu e futuro presidente del consiglio di gestione di Ubi – che rafforza il sistema del credito popolare in Italia”. Un consenso plebiscitario alla fusione, con il 99,6% dei voti bergamaschi e la quasi totalita’ del 72,5% del capitale intervenuto a Brescia.


Molti i punti all’ordine del giorno, tra cui il previsto aumento di capitale, ma le perplessità dei soci si sono tutte concentrate sulla scelta della governance “duale”. La presidenza del consiglio di gestione e di sorveglianza andrà a Gino Trombi, presidente di Banca Lombarda e avrà al suo interno anche il finanziere polacco Romain Zaleski. ”Non appena firmato l’atto di fusione – ha fatto sapere Giovanni Bazoli, vicepresidente di Banca Lombarda – nomineremo il consiglio di gestione”, che avrà Giampiero Auletta Armenise, al momento amministratore delegato di Bpu, consigliere delegato, Zanetti presidente e il numero uno di Banca Lombarda, Corrado Faissola, vicepresidente.