Sul Ftse Mib in evidenza per i rialzi Unicredit e Mediolanum, giù Autogrill

Inviato da Carlotta Scozzari il Mer, 23/09/2009 - 17:54
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Se ieri le azioni Unicredit erano state le artifici della chiusura di Piazza Affari sottotono rispetto alle "colleghe" europee, quest'oggi è stato l'esatto opposto: il titolo dell'istituto di Piazza Cordusio ha tirato la volata all'interno del Ftse Mib terminando con un deciso rialzo del 3,55% a 2,55 euro. Prende sempre più piede l'ipotesi che il consiglio di amministrazione di Unicredit, che si riunirà il 29 settembre, possa varare un'operazione di aumento di capitale, il cui ammontare potrebbe aggirarsi sui quattro miliardi di euro, da offrire in opzione agli azionisti a prezzi scontati rispetto alle attuali quotazioni di Borsa. Le altre due possibilità sarebbero il ricorso agli strumenti di rafforzamento patrimoniale varati dal governo, i Tremonti bond, e l'emissione di un'obbligazione ibrida, che tuttavia avrebbe l'inconveniente di non impattare direttamente sull'indice Core Tier 1, che è invece proprio quello che deve essere risollevato fino all'8%, ma soltanto sul Tier 1. I giornali di oggi ipotizzano anche che la banca milanese possa alla fine optare per una soluzione mista.
COMMENTA LA NOTIZIA