1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Certificates ›› 

Sui mercati prevale l’ottimismo per i negoziati Usa-Cina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sui mercati finanziari prevale l’ottimismo per l’incontro Usa-Cina a livello vice ministeriale che si è tenuto a Pechino nelle giornate di ieri e l’altroieri, 7 e 8 gennaio. Mancano diversi dettagli sull’incontro, ma sono bastate alcune dichiarazioni per sostenere il sentiment degli investitori. Ted McKinney, sottosegretario Usa per il commercio e gli Affari esteri dell’agricoltura, si è limitato a dire: “Credo che sia andata bene”.

Wall Street ha così chiuso in rialzo ieri sera per la terza seduta consecutiva. Gli acquisti si sono trasferiti questa mattina sui listini asiatici, con la piazza di Tokyo che ha terminato con un progresso dell’1,10%. Apertura positiva anche per le Borse europee, compresa Piazza Affari dove l’indice Ftse Mib prosegue il suo recupero dopo che ieri ha chiuso in rialzo (+0,25%) riacciuffando quota 19mila punti, livello che non vedeva dallo scorso 19 dicembre.

A rovinare l’umore degli operatori potrebbe essere ancora Apple. Secondo quanto riportato dal Nikkei Asian Review, il colosso di Cupertino taglierà la produzione degli iPhone del 10% circa tra i mesi di gennaio e marzo, dopo che a inizio anno ha tagliato le stime sul fatturato del suo primo trimestre fiscale.