1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Su Nomura si abbatte la maledizione Lehman

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Trimestrale Nomura come ricettacolo dei mali della finanza dopo la crisi del 2008. I numeri presentati oggi dalla casa di brokeraggio nipponica hanno infatti mostrato perdite per 342,9 miliardi di yen, pari a 3,8 miliardi di dollari, legate ai costi dell’acquisizione degli asset Lehman Brothers ma anche al coinvolgimento in altre due vicende simbolo del crack 2008 dei mercati: il caso Madoff e l’esposizione verso titoli islandesi.

Nonostante quella presentata questa mattina sia la quarta trimestrale consecutiva chiusa in perdita (nei primi nove mesi 2008 la perdita è di 492,36 miliardi di yen), Nomura Holdings era stato finora uno dei gruppi finanziari meno colpiti dalle turbolenze dei mercati, tanto da essere stato tra i protagonisti del processo di consolidamento/salvataggio di alcuni attori del comparto. Proprio il suo ruolo ha però comportato per Nomura costi legati in particolare all’acquisizione degli asset di Lehman Brothers in Europa e Asia, oneri pari a circa 2 miliardi di dollari.

Nomura ha così predisposto le prime contromisure, che prevedono paradossalmente anche un possibile ridimensionamento del gruppo attraverso la cessione di alcune attività non core. Gli interventi anticipati dal gruppo giapponese comprendono però anche la cancellazione del dividendo per il trimestre gennaio-marzo, il taglio degli stipendi ai top executive. Gli analisti di Standard & Poor’s hanno ridotto di un grado il rating su Nomura portandolo a BBB+.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Germania: bid-to-cover stabile nell’asta di Schatz a due anni

L’agenzia tedesca per la gestione del debito ha collocato 3,965 miliardi di Schatz a due anni. Il rendimento medio si è attestato al -0,65 per cento, dal -0,69 dell’asta di fine aprile, mentre il tasso di copertura si è confermato a 1,2 volte.

Grecia: Borsa Atene debole dopo mancato accordo su debito

Borsa di Atene debole dopo il mancato accordo tra i creditori internazionali sulla riduzione del debito greco, con la decisione di posticipare la decisione alla riunione di metà giugno. Sulla piazza finanziaria ellenica prevalgono le vendite: l’indic…