Strategie di portafoglio: Pezzinga, meglio privilegiare l'azionario

Inviato da Redazione il Lun, 01/08/2005 - 16:15
"Nessun cambiamento di rotta per i mercati anche nella seconda metà di luglio con l'azionario che rimane ben impostato e i bond che proseguono nella loro blanda e graduale correzione". Esordisce così Michele Pezzinga di Centrosim nel suo check up giornaliero. "Quanto alla crescita economica e agli utili, il quadro attuale si sta muovendo meglio del previsto, e questo spiega il maggior favore che anche noi abbiamo accordato in questa fase all'azionario rispetto al bond market, dopo aver a lungo insistito sulle virtù poco condivise dell'obbligazionario", sostiene l'esperto, che dipinge un quadro in cui "la congiuntura Usa viaggia ancora su buoni ritmi". La prudenza però resta d'obbligo. Come lui stesso riconosce "tutto ciò non significa infatti che lo scenario sottostante sia finalmente risanato e che la crescita sia solida e sostenibile: il traino viene sempre dal mercato immobiliare, che con la sua continua ascesa sostiene i consumi e il ricorso all'indebitamento delle famiglie americane, mentre il boom dell'auto, a colpi di incentivi e promozioni così significative da spingere in rosso i conti dei colossi Usa del settore nell'ultimo trimestre, rischia di drogare l'attuale crescita dei consumi di beni durevoli a scapito di quella futura". Morale della favola: "in questa fase è indubbio che la congiuntura stia riprendendo slancio e che favorisca uno spostamento di favore dal bond market all'azionario".
COMMENTA LA NOTIZIA