STMicroelectronics: perdita netta pari a 171 mln di dollari nei primi 3 mesi dell'anno, cedola a 0,10 dollari per il II e il III trimestre

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 23/04/2013 - 09:34
Quotazione: STMICROELECTRONICS
STMicroelectronics ha archiviato il primo trimestre 2013 con una perdita netta di competenza 171 milioni di dollari, in lieve miglioramento rispetto al rosso di 176 milioni registrato nell'analogo periodo nel 2012. Questo dato è "riconducibile principalmente alla partecipazione al 50% alla perdita operativa e ai costi di ristrutturazione di ST-Ericsson" precisa la società guidata da Carlo Bozotti in una nota. I ricavi netti del colosso italo-francese dei chip si sono attestati a 2,01 miliardi di dollari, sostanzialmente in linea rispetto ai primi tre mesi del 2012. Nel trimestre in esame le spese per ricerca e sviluppo del gruppo sono diminuite del 16% tendenziale a 533 milioni di dollari (-9% a 52 milioni su base sequenziale), mentre gli oneri di svalutazione, i costi di ristrutturazione e le altre spese di chiusura correlate sono ammontati a 101 milioni di dollari, di cui 87 milioni di dollari riconducibili a ST-Ericsson. 

"Le vendite e il margine lordo del primo trimestre sono stati in linea con il punto intermedio della nostra guidante' ha commentato il presidente e a.d. Carlo Bozotti, aggiungendo che "è importante osservare che, escludendo St-Ericsson, i ricavi delle nostre attività sono stati migliori della stagionalità normale nonostante il contesto macroeconomico ancora debole".

Per il secondo trimestre del 2013 STMicroelectronics si attende una crescita sequenziale dei ricavi di circa +3%, più o meno 3,5 punti percentuali. Il margine lordo nel secondo trimestre dovrebbe invece attestarsi intorno al 32,7%, un dato che presuppone un miglioramento rispetto al valore del primo trimestre grazie al livello più elevato di utilizzazione degli impianti e alla  migliore efficienza della produzione. "La volatilità del mercato resta elevata e le incertezze a livello macroeconomico persistono ma gli ordinativi per i nostri prodotti, escludendo il wireless, 
hanno continuato a progredire nel corso del primo trimestre - ha affermato Bozotti- Questa tendenza è senz'altro incoraggiante, anche se crediamo che sia ancora troppo presto per ritenere che questo  miglioramento sia sostenibile". E ha aggiunto: "In ogni caso, riteniamo di essere ben posizionati per fare meglio del mercato grazie ai nostri nuovi prodotti nelle cinque aree di crescita su cui puntiamo". 

Cedola invariata a 0,10 dollari per il secondo e il terzo trimestre 2013
STMicroelectronics ha annunciato che il consiglio di Sorveglianza ha approvato la proposta del managing board, da sottoporre agli azionisti alla prossima assemblea generale annuale 2013, di deliberare sulla distribuzione di un dividendo cash di 0,10 dollari per il secondo e per il terzo trimestre, per ogni azione ordinaria circolante della società, con date di pagamento rispettivamente a giugno e a settembre 2013. L'importo del dividendo cash proposto per il secondo e il terzo trimestre del 2013, precisa la società in una nota, è invariato rispetto alla precedente distribuzione trimestrale dei dividendi.

COMMENTA LA NOTIZIA