1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Stmicroelectronics: le poste straordinarie pesano sui risultati trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Si allargano le perdite di Stmicroelectronics. Nel quarto trimestre dell’esercizio fiscale 2012 il gruppo italo-francese di semiconduttori ha evidenziato ricavi per 2,16 miliardi di dollari, in lieve calo rispetto ai 2,19 miliardi del corrispondente periodo dell’anno passato.
La perdita del periodo è però balzata a quota 428 milioni di dollari, 48 centesimi per azione, dagli 11 milioni di rosso (1 cent per azione) del periodo di raffronto. Sul risultato, ha sottolineato la società, hanno pesato poste straordinarie pari a 544 milioni di dollari relative alle attività wireless.
Escludendo le voci non ricorrenti la perdita trimestrale si è attestata a 11 centesimi per azione, dato peggiore delle stime ferme a 5 centesimi per azione.
Nell’intero 2012 il gruppo ha perso 1,16 miliardi di dollari, ossia 1,31 dollari per azione. A fine periodo la posizione finanziaria netta era positiva per 1,19 miliardi, in leggero miglioramento dagli 1,17 miliardi di inizio anno.
Secondo UBS, le stime annunciate dalla società che preannunciano per il primo trimestre vendite comprese tra 1,94 e 2,09 miliardi di dollari, sono migliori rispetto al passato ma sensibilmente inferiori ai risultati dei competitor. Il broker in un report ha precisato che i risultati trimestrali sono sostanzialmente in linea con le loro previsioni.
Il presidente ed amministratore delegato del gruppo, Carlo Bozotti ha così commentato: “Nel quarto trimestre i risultati sia in termini di ricavi, sia in termini di margine lordo, sono risultati sopra la media della guidance nonostante la debolezza del mercato dei semiconduttori. Abbiamo comunque confermato la nostra leadership nei mercati chiave. I ricavi, grazie alle tendenze registrate dei nuovi prodotti, hanno registrato una crescita pari allo 0,2%, +1,6% su base sequenziale, in particolare grazie ai risultati della divisione MEMS”.
“Con riferimento al 2012 in generale, abbiamo migliorato la nostra posizione finanziaria netta rispetto al 2011 nonostante la rilevante liquidità assorbita da ST-Ericsson e l’impatto di una situazione di mercato debole. Siamo riusciti a concludere l’anno con una considerevole flessibilità finanziaria e una solida posizione di cassa, e allo stesso tempo distribuendo agli azionisti un dividendo dello stesso livello del 2011”.
Per leggere l’intero comunicato in inglese : http://www.st.com/internet/com/press_release/c2705.jsp